Comune di Colle di Val d'Elsa: Festa della Toscana, venerdì 30 novembre: cultura, legalità e partecipazione protagonisti al Teatro dei Varii

Venerdì, 24 Ottobre 2014

Festa della Toscana, venerdì 30 novembre: cultura, legalità e partecipazione protagonisti al Teatro dei Varii



Comunicato stampa n.301 del 27 novembre 2012


Venerdì 30 novembre una giornata di iniziative al Teatro dei Varii, coinvolgendo anche scuole e associazioni
Festa della Toscana: cultura, legalità e partecipazione protagonisti al Teatro dei Varii
Il Teatro ospiterà una mostra di mailing art, un incontro con Don Bigalli e due spettacoli teatrali con Officine d’Elsa

Arte e cultura si intrecciano con i temi della giustizia e della partecipazione a Colle di Val d’Elsa venerdì 30 novembre, in occasione della Festa della Toscana - dedicata all’abolizione della pena di morte nel granducato di Toscana nel 1786, primo Stato al mondo - con una giornata organizzata e promossa da Francesco Chiantese e Officine d'Elsa con il supporto dell’associazione CentroCollaterale e il patrocinio del Comune. Le iniziative, che coinvolgeranno anche altre associazioni, istituzioni, scuole, librerie e la biblioteca comunale “Marcello Braccagni”, si svolgeranno tutte al Teatro dei Varii, nel cuore di Castello, Colle alta, con ingresso libero.

Il programma. Colle di Val d’Elsa renderà omaggio alla Festa della Toscana a partire dalle ore 11, con l’inaugurazione dell'installazione in Mailing Art su “La Valdelsa oggi”, dove emerge il senso della mailing art come forma d'arte democratica in cui i partecipanti inviano cartoline o elaborati in formato cartolina che vengono, poi, installati in un’unica opera su un tema comune. Alle ore 11.30 cento ragazzi delle scuole colligiane incontreranno Don Andrea Bigalli, presidente dell’associazione Libera in Toscana e insieme a lui affronteranno i temi della giustizia e della partecipazione. La giornata continuerà la sera, con l’apertura straordinaria del Museo civico e diocesano d'arte sacra, in Via del Castello, alle ore 20.30, accompagnata da un aperitivo. Alle ore 21.30, poi, il Teatro dei Varii ospiterà “Cicuta! Una apologia di Socrate”, spettacolo di narrazione a partire dall'Apologia di Socrate e dal Critone di Platone a cura di Francesco Chiantese, che ne sarà anche l’interprete. A seguire, intorno alle ore 22.30, sarà la volta di “Storyteller solo unplugged”, il concerto del cantautore fiorentino, musicista e poeta Massimiliano Larocca.

“I temi alla base di questa giornata di riflessioni collettive, quali giustizia e partecipazione - spiega il promotore del programma colligiano, Francesco Chiantese - sono fondamentali per lavorare sull'immaginario dell'uomo di oggi. Riformare questo immaginario vuol dire avere la possibilità di predisporre una società migliore in cui vivere, ripartendo dal proprio territorio e dal dialogo con esso, con le tradizioni e tra coloro che vivono il territorio, sia vecchie che nuove cittadinanze. Ringrazio tutti coloro che, insieme a Officine d’Elsa hanno lavorato a questa giornata promossa dalla Regione Toscana: il Comune, il Centro Collaterale, la biblioteca comunale, il Museo civico e diocesano di arte sacra, le scuole medie e superiori di Colle di Val d'Elsa, il Teatro Urgente e tutti coloro che stanno inviando le proprie cartoline per l'installazione Mailing Art”.

Per informazioni, consegna delle cartoline e prenotazioni ai due spettacoli, è possibile contattare Officine d’Elsa, associazione per la produzione e la promozione dell'artigianato teatrale e culturale con sede a Colle di Val d’Elsa, all’indirizzo e-mail posta@officinedelsa.eu; contattare il numero 339-6338565 oppure consultare il sito www.officinedelsa.eu.

In Evidenza