Comune di Colle di Val d'Elsa: Bando pubblico per rimborsi economici sulla tariffa del servizio idrico anno 2018

Martedì, 17 Luglio 2018

Bando pubblico per rimborsi economici sulla tariffa del servizio idrico anno 2018

A partire dal1 GIUGNO 2018, data di pubblicazione del presente bando e fino alle ore 13,00 del 29 GIUGNO 2018 i residenti nel Comune di Colle di Val d'Elsa possono presentare domanda per chiedere l'assegnazione di rimborsi economici della tariffa del servizio idrico, esclusivamente per l'abitazione di residenza in base agli articoli che seguono:

Art. 1 - Ammontare del rimborso
I rimborsi saranno erogati in ordine di graduatoria fino ad esaurimento del budget complessivo pari a €. 31.075,52 e calcolati sulla base del consumo dell'anno 2017.
Il rimborso erogato ad ogni avente diritto sarà pari a €. 100,00. Nel caso in cui l'erogazione del contributo di €. 100,00 a tutti gli aventi diritto non comporti l'esaurimento del suddetto budget, l'avanzo sarà ripartito, in quote uguali tra tutti gli aventi diritto.
Qualora il fondo assegnato dall’Autorità Idrica Toscana non consenta di coprire tutto il fabbisogno, il rimborso concesso sarà abbattuto di una percentuale di pari importo a tutti gli aventi diritto.
In ogni caso il rimborso assegnato non potrà essere in nessun caso superiore alla spesa per la tariffa idrica sostenuta nell'anno 2017.

Art. 2 - Requisiti

  1. residenza nel Comune di Colle di Val d'Elsa;
  2. titolarità di fornitura domestica residente o, nel caso di utenze aggregate o condominiali, essere residenti presso il corrispondente indirizzo di fornitura; sono ammessi al beneficio anche gli inquilini che sostengono la fornitura dell'acqua intestata al locatore/comodante relativamente all'abitazione di residenza; 
  3. possesso di un Indicatore della situazione Economica equivalente (ISEE) in corso di validità non superiore a €. 8.107,50, o in alternativa valore ISEE non superiore a €. 16.000,00, e contemporanea presenza di una delle seguenti condizioni che determineranno un abbattimento del valore ISEE del 50%:
  1. componente con invalidità superiore al 66% e/o handicap ai sensi della L. 104/92 che per particolari condizioni mediche necessiti di un maggior utilizzo di acqua;
  2. nucleo familiare composto esclusivamente da under trentacinquenni;
  3. nucleo familiare con + di 3 figli a carico;

 Art. 3 - Formazione della graduatoria
La graduatoria degli aventi diritto sarà definita assegnando la priorità al valore ISEE più basso. Al solo fine dell'inserimento nella graduatoria agli aventi diritto che possiedono i requisiti di cui al precedente art. 2, punto 3 - lett. a, b, c, sarà considerato il valore ISEE abbattuto del 50%. A parità di valore ISEE il rimborso sarà assegnato secondo l'ordine crescente del numero di protocollo attestante la presentazione della domanda. La collocazione in graduatoria non comporterà automaticamente diritto all'erogazione del contributo.

Art. 4 - Modalità di certificazione del consumo
La richiesta di agevolazione può essere presentata sia per le utenze singole che per le utenze condominiali. I nuclei familiari aventi utenze condominiali dovranno rivolgersi al proprio Amministratore di condominio che provvederà ad indicare la quota parte del consumo 2017 sostenuta dal richiedente. I nuclei familiari facenti parte di complessi condominiali con numero di condomini non superiore a otto, dove non sia presente un Amministratore esterno ma un legale rappresentante del complesso condominiale stesso, dovranno richiedere a tale figura di specificare la quota parte del consumo rispettiva.
Per le utenze individuali, il consumo deve essere dimostrato mediante fotocopie delle ricevute del pagamento dell'utenza idrica domestica dell'anno 2017, oppure estratto dei pagamenti per il consumo 2017 richiesto al soggetto gestore Acquedotto Fiora s.p.a..
Se l'utenza è intestata al locatore/comodante dell'immobile, la domanda dovrà essere corredata dalla dichiarazione del locatore/comodante che attesti che la spesa del consumo idrico 2017 è stata a carico dell'inquilino e l'ammontare deve essere documentato come per le utenze individuali.
Non certificando il consumo non si può accedere al contributo che è commisurato a tale importo.

Art. 5 - Cause di esclusione/rigetto delle istanze
- istanza non firmata;

- istanza priva della copia fotostatica, in corso di validità, del documento di identità;

- istanza priva delle fotocopie delle ricevute del pagamento dell'utenza idrica domestica dell'anno 2017, oppure estratto dei pagamenti del consumo 2017 richiesto al gestore Acquedotto del Fiora s.p.a.;

- istanza priva dell'attestazione ISE/ISEE;

- istanza priva della dichiarazione del locatore/comodante e copia del contratto di locazione/comodato (in caso di utenza intestata al locatore/comodante);

- istanza priva della dichiarazione a firma dell'Amministratore del condominio o del rappresentante del complesso condominiale (in caso di utenza condominiale). 

Art. 6 - Termini e modalità di presentazione delle domande
Le domande di partecipazione al presente bando dovranno essere compilate su apposita modulistica distribuita presso il Comune di Colle di Val d'Elsa - l'Ufficio Relazioni con il Pubblico, Via F. Campana , 18, negli orari di apertura al pubblico. La modulistica sarà scaricabile anche dal sito internet del Comune (www.comune.collevaldelsa.it).

Le istanze, debitamente sottoscritte, dovranno essere corredate da tutta la necessaria documentazione ed essere presentate con le seguenti modalità:

- presso l'Ufficio Protocollo del Comune;

- tramite inoltro all'indirizzo di posta elettronica certificata all'indirizzo pec del Comune: comune.collevaldelsa@postecert.it. .

Non saranno accettate le domande inoltrate per posta elettronica non certificata.

Le domande devono pervenire, pena l'esclusione, entro le ore 13,00, del giorno 29 giugno 2018.

Art. 7 - Controlli e sanzioni
Ai sensi dell'art. 71 del DPR 445/2000 e dell'art. 6 del DPCM 221/1999, l'Amministrazione comunale procederà ad idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive. In presenza di difformità delle dichiarazioni rese, il richiedente decadrà dagli eventuali benefici indebitamente conseguiti, ferme restando le sanzioni penali previste dal DPR 445/2000. L'Amministrazione comunale, potrà agire, in accordo con l'Ente gestore, per il recupero delle somme indebitamente percepite, gravate dagli interessi legali.

Art. 8 Informativa in materia di protezione dati personali
Ai sensi del D.Lgs. 196/2003 i dati personali raccolti con le domande presentate ai sensi del presente bando saranno trattati con strumenti informatici e utilizzati nell'ambito di tale procedimento per l'erogazione dell'intervento secondo quanto stabilito dalla normativa. Tale trattamento sarà improntato a principi di correttezza, liceità e trasparenza. L'utilizzo dei dati richiesti ha come finalità quella connessa alla gestione della procedura per l'erogazione dell'intervento ai sensi del presente bando e pertanto il conferimento dei dati richiesti è obbligatorio.

Il titolare del trattamento dei dati è il Comune di Colle di Val d'Elsa. Il Responsabile del procedimento è individuato nel Responsabile dell'Area 6 - Servizi demografici, protocollo, urp e notifiche.

L'interessato potrà esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003.

In Evidenza