OFFICIAL_SITE_TITLE: Via Livini chiusa dal 12 marzo per la nuova viabilità urbana nell’area de La Fabbrichina

Wednesday, 16 October 2019

Via Livini chiusa dal 12 marzo per la nuova viabilità urbana nell’area de La Fabbrichina

There are no translations available.

stemma_miniComunicato stampa n.64 del 4 marzo 2011

L'intervento necessario per permettere il completamento dei lavori per la strada che attraversa l'area
Via Livini chiusa dal 12 marzo per la nuova viabilità urbana nell'area de La Fabbrichina

Da sabato 12 marzo chiuderà al traffico Via Livini, la strada che unisce Colle bassa con la parte alta. I lavori fanno parte dell'articolato intervento di recupero e riqualificazione dell'area de La Fabbrichina e permetteranno di collegare Via Bilenchi e Via Gramsci con la Sr68, migliorando il traffico che attraversa la città. La conclusione della prima fase dell'intervento è prevista entro la fine di giugno con la riapertura di una corsia di marcia, mentre la seconda e ultima tranche dei lavori si chiuderà entro settembre. La comunicazione è stata data ieri, giovedì 3 marzo in apertura del consiglio comunale ed è oggetto di una lettera in arrivo a tutte le famiglie colligiane.

La chiusura della strada. "Siamo consapevoli - afferma il sindaco, Paolo Brogioni - che la chiusura della strada per alcuni mesi provocherà disagi ai cittadini, ma, una volta concluso, l'intervento porterà benefici alla viabilità urbana e sarà un notevole passo avanti nella riqualificazione dell'area de La Fabbrichina. Abbiamo valutato la possibilità di realizzare una strada di cantiere o di lasciare aperta Via Livini a senso unico, ma le due ipotesi sono state scartate per motivi di costi, la prima, e di sicurezza, la seconda. I lavori - aggiunge Brogioni - fanno parte di un progetto più ampio che coinvolge soggetti esterni all'amministrazione comunale e che rappresenta una grande opportunità di sviluppo di Colle e dell'intera Valdelsa, per dare impulso alla città sotto l'aspetto commerciale, sociale e culturale, restituendo ai cittadini spazi di aggregazione e di socializzazione e recuperando la nostra memoria storica, visto che qui è nato il cristallo colligiano. Nei prossimi giorni invieremo una lettera a tutti i cittadini per spiegare i motivi della chiusura della strada e invitarli a una giornata dedicata alla conoscenza più approfondita del progetto. L'appuntamento è fissato per sabato 12 marzo alle ore 10 al Teatro del Popolo, con una successiva visita nel cantiere".

L'intervento. "L'intervento de La Fabbrichina - spiega ancora Brogioni - è portato avanti dalla società New Colle per la parte che riguarda il recupero e la realizzazione di edifici che avranno funzioni residenziali, commerciali e di servizi. Un'altra parte importante del progetto è rappresentata dalla mediateca, che ospiterà un supermercato e attività per la promozione e la diffusione della cultura. L'edificio si svilupperà su tre livelli sopraelevati, intorno all'antica ciminiera della prima fabbrica dove è nato il cristallo colligiano. La struttura, nella sezione culturale, funzionerà come emeroteca, biblioteca e mediateca e sarà dotata di sale multimediali, auditorium attrezzato e spazi per esposizioni temporanee, che ospiteranno anche le collezioni donate alla città da Walter Fusi e da Romano Bilenchi. Il servizio sarà organizzato e sviluppato in stretta collaborazione con la struttura similare di Poggibonsi, che verrà realizzata nell'ex ospedale Burresi secondo una Rete culturale integrata".

Le variazioni alla circolazione. Nel periodo di chiusura di Via Livini, la circolazione fra Colle bassa e Colle alta, comprese le linee di trasporto pubblico urbano ed extraurbano, sarà deviata sulla Strada delle Lellere, nelle due direzioni di marcia. Per quanto riguarda il trasporto pubblico, le variazioni interesseranno le linee urbane fra Gracciano e Campiglia e il servizio di Pollicino che raggiunge la parte alta della città, mentre nel trasporto pubblico extraurbano sarà modificato il percorso delle linee dirette a Castel San Gimignano e Volterra.

Il progetto di riqualificazione de La Fabbrichina può essere approfondito anche sui siti www.fabbrichina.it e www.piuss.altavaldelsa.it. Da alcuni giorni, inoltre, è possibile vedere il video realizzato dalla web tv del Comune di Colle di Val d'Elsa, all'indirizzo www.comune.collevaldelsa.it/tv

In Evidenza