OFFICIAL_SITE_TITLE: "I Custodi della Città sono volontari che, a prescindere dal colore politico, si prendono cura dei beni di tutti"

Wednesday, 23 October 2019

"I Custodi della Città sono volontari che, a prescindere dal colore politico, si prendono cura dei beni di tutti"

There are no translations available.

stemma_miniComunicato stampa del 1 marzo 2011

"I Custodi della Città sono volontari che, a prescindere dal colore politico, si prendono cura dei beni di tutti"

In risposta a quanto affermato dai rappresentanti del partito politico Lega Nord di Colle di Val d'Elsa, ci preme affermare l'assoluta estraneità del progetto Custodi della Città rispetto al Pacchetto sicurezza del Ministro Maroni e altri provvedimenti simili.

Colle di Val d'Elsa conta un notevole numero di associazioni attive sul territorio, gruppi di persone che, per interessi specifici, si mettono insieme e cercano di dare struttura alle proprie idee con obiettivi condivisi e partecipati, oltre a aziende private e pubblico/private che possono investire tempo o denaro su beni pubblici. Su queste basi, nei primi giorni di luglio 2010, è stato creato un Tavolo aperto permanente delle associazioni, a cui partecipa anche l'amministrazione comunale, per avviare un confronto continuo sulle priorità e per monitorare i risultati reali, e non quelli percepiti. Le priorità del Tavolo aperto permanente prevedono tre linee d'intervento: la qualità del decoro urbano; il cristallo, insieme a città e territorio ospitali; la calendarizzazione e razionalizzazione degli eventi e delle manifestazioni organizzate a Colle.

Per ottimizzare il lavoro, sono stati composti tre Gruppi di lavoro (Gdl), uno per ogni linea d'intervento, aperti alla condivisione e alla partecipazione con altre realtà associative, imprese e cittadini, che sviluppano strategie e azioni e propongono obiettivi definendo i percorsi possibili, la loro fattibilità e sostenibilità e individuando le risorse necessarie. Ogni Gdl prevede un coordinatore che funge da referente, modera gli incontri e relaziona periodicamente al Tavolo permanente sullo stato di avanzamento delle azioni e sul monitoraggio dei risultati. I membri dei Gdl, che sono rappresentanti delle associazioni, degli imprenditori e dell'amministrazione comunale, operano considerando ogni azione complementare e propedeutica al rafforzamento degli interessi comuni e si confrontano su come migliorare i servizi, valorizzare le risorse produttive e storico-ambientali, la manutenzione e il decoro urbano, la rivitalizzazione del centro, l'utilizzo degli spazi urbani.

Il progetto Custodi della Città è nato dal gruppo di lavoro dedicato al decoro urbano e prevede azioni che nulla hanno a che fare con interventi demandati alle forze dell'ordine e di pubblica sicurezza. I volontari coinvolti in questo progetto sono persone che mettono a disposizione parte del loro tempo libero per informare la cittadinanza sul corretto utilizzo della città e agire sulla piccola manutenzione. I Custodi della Città fanno sopralluoghi nei punti ritenuti nevralgici dal Tavolo aperto permanente delle associazioni, prendono nota delle segnalazioni dei cittadini, intervengono, per quanto è possibile, e riferiscono direttamente all'amministrazione comunale, o a chi di dovere, per operazioni che richiedono competenze specifiche. I Custodi della Città sono espressione del volontariato colligiano e non hanno nulla a che fare con le "ronde" o con chi si vorrebbe sostituire alle forze preposte a garantire ordine pubblico e pubblica sicurezza. L'obiettivo primario e fondamentale del progetto, infatti, è un altro: garantire la qualità del decoro urbano, che, insieme all'organizzazione di eventi mirati, sono elementi importanti per la rivitalizzazione del centro e per restituire spazi urbani adeguati alla città e a chi la vive ogni giorno. Questa può essere anche una risposta alla multiculturalità sociale che, come accade in altre realtà simili, è vissuta con difficoltà e, spesso, causa una ingiustificata disaffezione verso i centri cittadini.

Marco Mucciarelli
Coordinatore del Gdl decoro urbano per l'Associazione di promozione sociale Fabbrica Colle

In Evidenza