OFFICIAL_SITE_TITLE: Colle: fontanello nella scuola primaria “Antonio Salvetti” per incentivare il consumo di acqua pubblica e ridurre i rifiuti

Friday, 15 November 2019

Colle: fontanello nella scuola primaria “Antonio Salvetti” per incentivare il consumo di acqua pubblica e ridurre i rifiuti

There are no translations available.

stemma_miniComunicato stampa n.294 del 23 settembre 2011

Lo spazio attorno arricchito dai disegni dei ragazzi in occasione della Settimana di educazione allo sviluppo sostenibile
Colle: fontanello nella scuola primaria “Antonio Salvetti” per incentivare il consumo di acqua pubblica e ridurre i rifiuti
Il Comune ne ha ricevuti due, disegnati e creati da un artista umbro. Il secondo sarà installato nelle prossime settimane

Una nuova iniziativa per incentivare il consumo di acqua pubblica e la riduzione di rifiuti, a partire dalle bottiglie di plastica, coinvolgendo attivamente le scuole. Dopo l'apertura del fontanello pubblico in Piazza Spartaco Lavagnini, il Comune di Colle di Val d'Elsa - grazie alla donazione dell’imprenditore colligiano Nico Bottiglioni, titolare dell'omonima azienda, e alla collaborazione del produttore di filtri Monsignori Carlo&C - ha collocato nei locali della mensa della scuola primaria “Antonio Salvetti”, in Via XXV Aprile, un fontanello che sarà allacciato all’acquedotto pubblico, con l’applicazione di un filtro per la bio microfiltrazione dell’acqua. Il Comune ha ricevuto anche un altro fontanello, che troverà collocazione nelle prossime settimane.

La struttura, a servizio degli utenti della scuola, è stata presentata questa mattina, venerdì 23 settembre alla presenza del sindaco, Paolo Brogioni; dell’assessore all’ambiente, Claudio Niccolini; dell’imprenditore Nico Bottiglioni; dell’artista Pierluigi Monsignori, che ha realizzato il fontanello e del dirigente scolastico del Primo Circolo didattico di cui fa parte la scuola primaria, Marco Lisi. Al taglio del nastro hanno partecipato anche alcuni alunni della scuola. Lo spazio riservato al fontanello sarà presto arricchito da pannelli realizzati e decorati dai ragazzi della scuola, con disegni scelti fra quelli che parteciperanno al concorso di idee nell’ambito della “Settimana europea per la riduzione dei rifiuti”, prevista dal 19 al 27 novembre, e di “A come Acqua”, sesta edizione della Settimana di educazione allo sviluppo sostenibile, in programma dal 7 al 13 novembre in tutta Italia sotto l’egida della Commissione nazionale italiana per l’Unesco.

Il fontanello è un’installazione disegnata e creata dall'artista umbro Pierluigi Monsignori Potsy con il nome “Non gettare ciò che potresti bere” ed è stata già realizzata per il Municipio di Umbertide, in provincia di Perugia. La struttura riproduce un cesto per l’immondizia pieno di bottiglie di plastica, basamento per il lavabo e il rubinetto su cui è applicato. Il filtro applicato - approvato dal ministero della Sanità - garantisce l’abbattimento batteriologico e la qualità dell’acqua, già sottoposta a verifiche continue sulla potabilità.

Riduzione dei rifiuti e consumo di acqua pubblica. “L’installazione di un fontanello in una scuola - ha detto il sindaco, Paolo Brogioni - costituisce un messaggio importante per i cittadini di domani e promuove momenti di educazione e di informazione sull’importanza di ridurre l’inquinamento dell’ambiente”. “L’iniziativa - ha aggiunto l’assessore all’ambiente, Claudio Niccolini - è stata possibile grazie al sostegno economico di un’azienda privata, senza alcun costo per il Comune, e permetterà di ridurre, in un anno, la produzione di 10mila bottiglie di plastica da 1,5 litri, rafforzando la politica di tutela ambientale e di riduzione dei rifiuti che Colle di Val d'Elsa ha avviato da alcuni anni puntando su una crescente sensibilizzazione dei cittadini e, in primo luogo, delle scuole. Il progetto rafforza anche l'incentivo al consumo di acqua pubblica, che conta già sul successo del fontanello pubblico in Piazza Spartaco Lavagnini. Dalla sua apertura, lo scorso giugno, a oggi, sono stati erogati circa 270mila litri di acqua, di cui 100mila gasata, con un risparmio complessivo di circa 180mila bottiglie, pari a circa 6.300 chilogrammi di plastica”.

Nel corso della presentazione è stata sottolineata anche l’importanza di un coinvolgimento attivo dei ragazzi, chiamati ad arricchire, con la loro creatività, lo spazio dei fontanelli, partecipando alla Settimana di educazione allo sviluppo sostenibile. In quei giorni, infatti, anche Colle farà la sua parte in un cartellone di iniziative che, in tutta Italia, ricorderanno la più importante fonte di vita e di benessere del pianeta e i fattori che la minacciano, dai cambiamenti climatici ai modelli di consumo fino agli sprechi e alla cattiva gestione.

Grande soddisfazione per l'iniziativa dei due fontanelli nelle scuole è stata espressa anche da Nico Bottiglioni. “Grazie al nostro progetto e alla disponibilità del Comune e delle scuole - ha dichiarato Bottiglioni - abbiamo potuto installare i due fontanelli anche nella mia città. Spero che sia un'ulteriore opportunità per continuare a sensibilizzare sempre di più i cittadini, a partire dai bambini, sull'importanza della tutela ambientale. I filtri applicati valorizzeranno la qualità dell’acqua pubblica, già sottoposta a continue verifiche sulla potabilità, eliminando i cattivi sapori dovuti al passaggio nelle condutture e alla presenza di cloro usato per disinfettare”.

In Evidenza